Almanacco del giorno
Buongiorno a tutti. Oggi

09 Maggio 2024 Giovedì
6a Set. di Pasqua
S.Isaia, profeta

Liturgia della Messa   
Colore liturgico: bianco

Liturgia delle Ore
6a SETTIMANA DI PASQUA
Giovedì


Alla scuola di Ges
Vangelo secondo Giovanni/b>
In quel tempo, disse Ges ai suoi discepoli: Un poco e non mi vedrete pi; un poco ancora e mi vedrete. Allora alcuni dei suoi discepoli dissero tra loro: Che cos questo che ci dice: Un poco e non mi vedrete; un poco ancora e mi vedrete, e: Io me ne vado al Padre?. Dicevano perci: Che cos questo un poco, di cui parla? Non comprendiamo quello che vuol dire. Ges cap che volevano interrogarlo e disse loro: State indagando tra voi perch ho detto: Un poco e non mi vedrete; un poco ancora e mi vedrete? In verit, in verit io vi dico: voi piangerete e gemerete, ma il mondo si rallegrer. Voi sarete nella tristezza, ma la vostra tristezza si cambier in gioia.

Commento

"Un poco", Ges non dice per sempre ai suoi: li rassicura. Che tenerezza, queste parole! Ges si preoccupa dei suoi discepoli che potrebbero disperarsi per tutto ci che gli accadr, allora promette che l'assenza sar breve e poi promette di mandare il suo Spirito. Non li toglie dalla tristezza e dal dolore, ma promette di essere accanto a loro. Quest'amore di Dio meravigliosamente grande e divino, quindi non "umano". Ed cos! Per chi ha sperimentato il dolore pi duro e forte, non pu che riconoscere la presenza vera e reale di Ges al proprio fianco. Perci, il timore, la tiepidezza e l'incertezza si trasformano nella persona umana che ha vissuto e vive l'amore di Dio in una gioia vera, che non spensieratezza. San Paolo, continuando a leggere gli Atti, ci conferma con la vita questa forza che non pu che venire da un'esperienza forte e che gli d la capacit di affrontare anche le ostilit pi tremende. Perci Ges afferma: "la vostra tristezza si cambier in gioia".

SALMO
Il Signore ha fatto conoscere la sua salvezza, agli occhi delle genti ha rivelato la sua giustizia.

PROPOSITO
Nella fatica e nella tristezza di questo giorno, ripensiamo alla nostra vita e scopriamo in che modo Gesù era accanto a noi e questo sia motivo di ringraziamento. Buona giornata.

Chiudi