Almanacco del giorno
Buongiorno a tutti. Oggi

14 Maggio 2024 Martedì
7a Set. di Pasqua
S.Mattia

Liturgia della Messa   (S)
Colore liturgico: bianco

Liturgia delle Ore
7a SETTIMANA DI PASQUA
Martedì


Alla scuola di Ges
Vangelo secondo Giovanni/b>
In quel tempo, Ges disse ai suoi discepoli: Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Vi ho detto queste cose perch la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena. Questo il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore pi grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ci che io vi comando. Non vi chiamo pi servi, perch il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perch tutto ci che ho udito dal Padre mio lho fatto conoscere a voi. Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perch andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perch tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri.

Commento

In questa festa, in cui ricordiamo Mattia, l'apostolo che ha preso il posto di Giuda Iscariota, i testi degli Atti e il Vangelo mettono in risalto un particolare fondamentale: "Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi". Tutti noi, ognuno con la propria storia, deve sentirsi amato e scelto da Ges ad essergli testimone nel mondo. Prima di tutto per dobbiamo essere consapevoli che Dio ci ama: "il Padre ha amato me, anche io ho amato voi". Ma quale amore ci chiede Ges? "Che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi". Un amore che si fa dono, non un amore possessivo, che pretende, che vuole aver ragione o un amore "oggetto", ma il dono di s. Quest'amore la forza che ci unisce fra noi e con Ges in Dio: "rimanete nel mio amore". la grazia dello Spirito che ci fa nuove creature.

SALMO
Solleva dalla polvere il debole, dall'immondizia rialza il povero, per farlo sedere tra i prìncipi, tra i prìncipi del suo popolo.

PROPOSITO
Riconosciamo i doni ricevuti da Dio e mettiamoli a disposizione nella comunità per il bene dei fratelli. Buona giornata.

Chiudi